Cerca nel blog

Translate

domenica 31 marzo 2013

Buona Pasqua a tutti !

Finalmente un pò di sole questa mattina si è affacciato dalle nostre parti ! Speriamo ci conceda almeno questa giornata di Pasqua ! 


Questo è l'albero che allieta il nostro ingresso!
Quest'anno abbiamo aggiunto anche delle mimose dall'albero della mia mamma ! 


Ed invece, questa, è la ghirlanda che dà il benvenuto sulla nostra porta d'ingresso ed è frutto di Eleonora ! 


Purtroppo la foto è venuta un pò scura, ma la ghirlanda è molto bella ! 


Auguro a tutti voi una Buonissima Giornata in compagnia " di chi vuoi!" , come dice il detto ! 


Un abbraccio 


venerdì 29 marzo 2013

Una cinta " tricottata"

Quest'inverno, durante le nostre vacanze-cure alle Terme di Comano, come tutte le volte che passo di li', sono andata a visitare un negozio che adoro e che e' Il filo di Arianna, un negozio dedicato al fai da te, con tutte le stoffe americane, tante lane, tutti gli accessori della Stafil e tante altre cose, da perderci la testa e, se non si sta attenti, anche il portafogli! Io quando vedo quelle cose impazzisco e comprerei tutto! E cosi' anche quest'anno ho fatto qualche acquisto ! 
 

Tra le altre cose, ho preso due fibbie da cintura da completare all'uncinetto, prodotte dalla Stafil: una per mia nipote Giulia e l'altra per me. Per il momento, ho realizzato quella per Giulia. 

Ho utilizzato una lana acquistata da Canetta che si chiama Astrakan e lavorandola da' un effetto boucle'. La lavorazione e' semplicissima perche' e' tutta a maglia bassa. Si comincia facendo la prima catenella, poi con l'uncinetto si passa attraverso i buchi della parte sinistra per arrivare ad un totale di 6-7 maglie, si lavora quindi andata e ritorno fino alla lunghezza desiderata (circonferenza del punto vita), si termina quindi facendo passare di nuovo l'uncinetto attraverso i fori della parte destra della fibbia e si chiude il lavoro.
A lei e' piaciuta moltissimo! E le sta veramente bene!

domenica 24 marzo 2013

Le Specialità della cucina romana: I Bocconotti

Io adoro questi dolci, sono buonissimi ed adatti ad ogni stagione, anche se la loro stagione migliore è sicuramente l'inverno ed il periodo del Carnevale! 
Certamente si possono preparare anche per una merenda o per un tè del pomeriggio! 

La ricetta è riportata su un libro con tutte le specialità della cucina romana (o almeno buona parte di esse!) realizzato con carta pane, regalatomi dalla mia mamma ed al quale sono molto affezionata ! 

Ingredienti: 
500 gr. ricotta romana 
300 gr. farina
6 uova
100 gr. zucchero
150 gr. burro
1 cucchiaino di cannella in polvere
scorza di limone grattuggiata
sale
80 gr. canditi (che io ho sostituito con cioccolato grattuggiato)  

Preparazione: 

Impastare le uova con la farina, 100 gr. di burro, 100 gr, di zucchero, la buccia del limone grattuggiata e un pizzico di sale; se necessario, aggiungere anche un pò di acqua tiepida. Dopo averlo lavorato, formare una palla con l'impasto e lasciarlo riposare per un'oretta dentro un canovaccio. 
In una terrina mescolare la ricotta con il rimanente zucchero, 2 uova, la cannella ed i canditi tagliati a cubetti o, in alternativa il cioccolato a scaglie o grattato. 


Stendere l'impasto con il matterello in un paio di sfoglie abbastanza sottili . Volendo fare più velocemente, la macchina per stendere la pasta, va altrettanto bene! 
Con la rotella dentata tagliare tanti piccoli quadrati, nei quali si metterà un cucchiaino di impasto di ricotta. Coprire con altrettanti quadrati, sigillare bene i bordi con una forchetta e mettere i bocconotti in una teglia foderata con carta da forno. Spennellare con un uovo  sbattuto ed infornare a 180° finchè non diventano ben dorati. 
Sfornarli, sistemarli in un vassoio e spolverizzarli di zucchero a velo. 


Sono buonissimi, sia freddi che tiepidi ! 

Un abbraccio e buona serata 


 

mercoledì 20 marzo 2013

Come organizzare una festa "fai da me" in una settimana senza morire!


A volte siamo portati a dire "non ce la faro' mai !" Poi, invece, basta organizzarsi e tutto risulta piu' semplice. Ecco come ho organizzato una festa tutta "fai da me" passo dopopasso.
In realtà non avevo in mente di affaticarmi per i miei 50, ma poi contattando società di catering, mi sono resa conto che la spesa avrebbe lievitato molto e così ho provveduto diversamente
 
1 - La location 
Prima fra tutto l' affitto della sala. Io mi sono affidata alla ns. Parrocchia che ha una bella sala grande con palco incluso.

2 - Menù 
Al secondo posto la scelta del menu' che non doveva essere banale, ma ricercato, proprio come piace a me. Questo e' il menu' completo: 

Aperitivi : 
Aperitivo al limone * Ginger * Aperitivo alla fragola * Prosecco 
Patatine * Pop Corn * Puff al formaggio * Mandorle Salate + Olive Nere
Girandole di tramezzini al pesto * al tonno, maionese e lattughino * al tonno, ricotta e lattughino * con patè di olive nere * con patè di carciofi e prosciutto cotto *  con patè di olive verdi e prosciutto cotto, con gamberetti e maionese. 
Vol au vent misti con pere, speck e gorgonzola * con gorgonzola e noci * con insalata di trota salmonata * con stracchino e marmellata di peperoncino * 
Pizzette di pasta sfoglia al pomodoro * Bottoncini al salame per i bimbi * Cornetti bresaola, rucola, parmigiano
   
Pranzo :
1-   Cous cous di pesce

2 - Farro in insalata

3 - Riso alla cantonese

4-  Pennette alla checca (mozzarella, pomodori ciliegino, olive nere)

5 - Polenta pasticciata ai funghi

6 - Danubio ai wurstel

7 - Danubio prosciutto cotto ed emmental

8 - Treccia Broccoli, prosciutto cotto e brie 
9 - Torta rustica zucchine e formaggio
10 - Torta rustica scarola ed olive
11 - Strudel zucchine, emmenthal e speck 
12 - Crostata di asparagi e gamberetti 
13 - Pizza ripiena con verdure di campo 
14 - Spedini di wurstel ed olive
15 - Polpettine di carne 
16 - Verdure miste : piselli, mais, carotine e fagiolini 
17 - Timballo di zucchine 
18 - Parmigiana di melanzane
19 - Torta rustica zucca e radicchio
 
Dolci - con l'aiuto delle mie amiche
1 - Pizzette alla nutella – stefy

2 - Baci di dama – ely

3 - Panna cotta - raffaella

4 – Tiramisu - louisiana

5 - Torta della nonna crema e pinoli - arianna

6 - Ciambellone morbido - giovanna

7 - Tozzetti - mamma

8 - Rotolo di nutella - agnese

9 - Torta al cioccolato – annamaria
10 - Crostata di amarene - mamma

Bevande
Caffe, Acqua, Vino bianco, vino rosso, birra, coca cola, gassosa, aranciata, succhi,  spumante, sprite. Zucchero per il caffè. 

3 - Addobbi

Poi gli addobbi. Per questo mi sono affidata, in parte, ad un' amica che mi ha confezionato dei  fiori colorati formati da 4 palloncini medi piu'uno piu'piccolo centrale legati tra loro e che noi (Giorgio ed io)abbiamo attaccato alle pareti con lo scotch.
Per le tovaglie sono stata al mercatino di zona ed ho acquistato circa 15 metri di stoffa di due tonalità diverse; un tortora per il fondo ed un panna come coprimacchia - mentre per il tavolo centrale del buffet, ho utilizzato una bella tovaglia di 5 metri che avevo realizzato qualche anno fa per la mia mamma e che lei gentilmente mi ha prestato.  
Per colarare la tavola ho poi acquistato sempre al mercato dei vasetti di primule di tutti i colori che abbiamo rivestito di carta crespa con un fiocchetto di rete ed organza sul davanti. Sono venute veramente bene e sono state il mio dono per gli invitati ! 
Ho anche ricevuto due bellissimi mazzi di fiori che hanno contribuito ad arricchire ancora di più i tavoli. 

4 - L'allestimento
Abbiamo diviso il buffet in 3 tavoli: 
uno grande a sinistra per gli aperitivi e per tutte le bevande 
uno più piccolo vicino al buffet del brunch con tutti gli accessori: piatti, posate, bicchieri, tovaglioli, coppette, etc...
ed uno grande a destra con tutte le pietanze per il pasto vero e proprio. 
In un secondo momento il tavolo degli aperitivi si è trasformato in un tavolo per il buffet dei dolci e frutta. 

5 - La musica 
A questo ha pensato Giorgio che ha organizzato un bel Karaoke e ci ha allietato con la sua voce durante la festa. Anche i bimbi si sono esibiti e divertiti molto! 

6 - La Torta
Della torta si è occupata la mia carissima amica Vilma che ha realizzato una vera opera d'arte. Guardate e giudicate voi stesse ! 
 
Si è ispirata ai miei hobby ed al mio sito "Le Creazioni di Fanny". Mi ha riempito di gioia e mi ha fatto un immenso piacere vedere tutte le piccole cose che ha realizzato per me. Davvero un mostro di bravura ! 


Grazie amica mia !

E' stata una bella festa: tanta fatica, ma anche tanta soddisfazione che avevo voglia di condividere anche con voi, amiche del Web !


martedì 19 marzo 2013

Tanti tanti auguri a tutti i papà e ...... Bignè di San Giuseppe !

Oggi si festeggia la festa del papà e l'onomastico di tutti coloro che si chiamano Giuseppe


Per partecipare anche noi alla festa abbiamo preparato uno dei dolci tipici di questo periodo: i famosi bignè di San Giuseppe, dolci o al forno sono veramente ottimi ! 
Se volete dilettarvi anche voi, ecco la ricetta : 

Per i bignè - ricetta bimby: 
Ingredienti:  
150 gr. di acqua
80 gr. di burro morbido
1 pizzico di sale
10 gr. di zucchero
120 gr. di farina
3 uova
Preparazione:
Accendere il forno a 200°. Versare nel boccale l'acqua, il burro, il sale e lo zucchero e cuocere 5 minuti, 100°, vel. 1.
Aggiungere la farina, amalgamare, 20 secondi, vel. 4. Togliere il boccale e metterlo da parte con l'impasto a raffreddare per 10 minuti.
Rimettere il boccale in posizione. Con lame in movimento a vel. 5 aggiungere dal foro del coperchio le uova, una alla volta. Lavorare ancora: 30 secondi a vel. 5. Riempire con l'impasto una tasca da pasticcere o un sacchetto per surgelati a cui verrà tagliato l'angolo). Formare delle palline, della dimensione di una noce, sulla placca del forno rivestita con carta forno. Mantenere una distanza di circa 6 cm tra una pallina e l'altra. Cuocere in forno già caldoa 200° per 20-25 minuti. Spegnere il forno, aprire poco lo sportello del forno per lasciare entrare l'aria e lasciar asciugare per 10 minuti. Togliere dal forno e lasciar raffreddare completamente.

Per i bignè - ricetta tradizionale
Ingredienti:  
100 gr. di burro morbido
1 pizzico di sale
10 gr. di zucchero
150 gr. di farina
4 uova
un limone o una bustina di vanillina 
Preparazione:
Questa pasta, niente affatto difficile a prepararsi, può essere usata anche per fare dei Profiteroles, degli éclairs, oppure può essere unita a delle preparazioni salate ( gnocchi alla parigina, soufflè, ecc.) in tal caso non si dovrà aggiungere lo zucchero. Quest'ultimo ingrediente, tuttavia, non ha la funzione vera e propria di addolcire la pasta (poichè dovrà essere poi farcita con una crema dolce), ma solo quella di farla divenire più colorita durante la cottura. Potrete aumentare le dosi a piacere, purchè manteniate inalterate le proporzioni. Non è una preparazione difficile, ma è necessario osservare alcune regole che sono della massima importanza per la perfetta riuscita di questa preparazione. La farina da usare dovrà essere perfettamente setacciata, per evitare gnocchetti che durante la lavorazione ben difficilmente scomparirebbero, a tutto, deterioramento della pasta. 
Versate in una casseruolina a bordi alti 250 gr. di acqua, mezzo cucchiaino scarso di sale, il burro a pezzetti ed un poco ammorbidito e una cucchiaiata rasa di zucchero. Mettere il recipiente su fuoco moderato e quando l'acqua alzerà il bollore ed il burro si sarà sciolto (è importante), togliete il recipiente dal fuoco e versatevi, tutto in una volta, la farina; con un cucchiaio di legno (quello che usate per i dolci) mescolate energicamente. Allorchè la farina sarà tutta incorporata, rimettete il recipiente sul fuoco moderato e, senza cessare di mescolare, fate asciugare bene la pasta. 

Affinchè questa operazione avvenga con più facilità e più velocemente, stendete con il cucchiaio la pasta sul fondo del recipiente poi spostatela verso le pareti, quindi stendetela di nuovo sul fondo, continuando così fino a che la pasta farà un leggero rumore, come se friggesse, e non si attaccherà più nè al cucchiaio, nè al recipiente. Non sottovalutate questa operazione perchè è molto importante: la pasta deve riuscire bene asciutta per poter incorporare le uova, poichè sono queste che daranno leggerezza ai bignets e li faranno divenire più gonfi. 
Allorchè la pasta sarà bene asciutta, toglietela dal fuoco, versatela in una terrina e lasciatela intiepidire o raffreddare mescolandola spesso. Se avete fretta stendetela sul marmo del tavolo di cucina. Quando si sarà raffreddata unite la vanillina o la scorza grattuggiata del limone e un uovo intero alla volta, non aggiungendo il successivo se il precedente non è stato ben amalgamato. Anche questa operazione è molto importante. Dopo aver aggiunto il terzo uovo accertatevi che la pasta non sia diventata troppo molle (potreste non aver fatto asciugare la pasta bene o aver usato uova più grandi, nel qual caso 4 uova sarebbero eccessive. Per accertarvene mettetene un cucchiaino su un piatto; se la pasta rimarrà ben sostenuta e non si spanderà potrete aggiungere anche il quarto uovo. 
Questo controllo è importante perchè se la pasta è troppo dura potrete rimediare unendo un altro uovo, ma se è troppo molle, non c'è rimedio. Dopo aver aggiunto l'ultimo uovo, lavorate ancora energicamente la pasta per almeno una decina di minuti; in questo modo sarete certe che i bignets riusciranno alla perfezione. 
Accendere il forno a 220° (a gas) 200° (elettrico). Imburrate una o due placche del forno, spolverizzatele leggermente di farina quindi scuotetele per farne scendere la farina eccedente. 
Infilate in una tasca di tela una bocchetta liscia e rotonda del diametro di circa 1 cm. , poi versate nella tasca la pasta. Tenendo ben chiusa la parte superiore di questa, deponete sulla placca, in bell'ordine, tanti mucchietti di pasta grossi circa come una ciliegia (la grossezza dipenderà da come desiderate gli choux; ricordate, in ogni modo che cuocendo si gonfiano molto, perciò fate attenzione di lasciare un poco di spazio tra uno e l'altro affinchè durante la cottura non si attacchino uno all'altro). Quando la placca sarà completa, mettetela nel forno già caldo e lasciatevela per circa dieci-quindici minuti; sono a quando cioè, i bignets saranno diventati gonfi, dorati, leggeri e ben asciutti. 
Per accertarvene, toglietene uno dal forno, apritelo e controllatene la cottura. E' molto importante, perchè se togliete dal forno la pasta quando non è ancora ben cotta, raffreddandosi si sgonfia. A cottura ultimata lasciateli raffreddare prima di farcirli. Volendo, potrete prepararli anche con uno o due giorni di anticipo purchè li teniate, dopo che si saranno ben raffreddati (è importante) in una scatola di cartone o di latta, perfettamente chiusa. 
Per la crema chantilly

Ingredienti: 
6 tuorli * 300 gr. di zucchero * 150 gr. di farina * 1 litro di latte * la buccia grattuggiata di un limone non trattato
mezzo litro di panna liquida (va bene anche quella vegetale, tipo Hoplà) 

Preparazione: 
Mettete in un pentolino abbastanza capiente i tuorli con lo zucchero e montateli  a lungo , fino ad ottenere un composto ben spumoso, aggiungete la farina, quindi mettete il pentolino sul fuoco e gradatamente, sbattendo velocemente, per evitare i grumi, aggiungete il latte e la scorza grattugiata del limone. Continuare a mescolare, finchè la crema non comincia a bollire. Continuare a mescolare e via via la crema si addenserà. E' pronta, quando mettendone un pò su un cucchiaino da caffè, e freddandola un pò, vedete che è ben soda. Se fosse troppo liquida, aggiungendo la panna, diventerebbe ancora più morbida e colerebbe farcendo la torta. 
Quando la crema è pronta, toglierla dal fuoco, versarla in una ciotola e coprirla con pellicola da cucina, facendo ben aderire questa allo strato superiore della crema; in questo modo non farà la classica pellicina e sarà anche salvaguardata da eventuali batteri. 
Procedendo con il Bimby, mettere tutti gli ingredienti nel boccale e cuocere 15 minuti a 80° a velocità 4.
Lasciar freddare la crema, quindi metterla in frigorifero. 
Montate la panna e mettete anche questa in frigorifero. 
Lascia riposare sia la crema che la panna,  finchè non sono ben fredde quindi aggiungere alla crema 1/4 della panna montata ed amalgamare bene il tutto.


Con la crema così ottenuta farcite i bignets, quindi disponeteli su un piatto e spolverizzateli con lo zucchero al velo !

Buon appetito e buona festa del papà a tutti !



lunedì 18 marzo 2013

Happy St. Patrick's day ...... e un bel dolcino da preparare per l'occasione !


In questa tristissima giornata di pioggia, (qui a Roma, o meglio, ad Acilia, dove vivo, piove da questa mattina, una pioggerella fine che sembra proprio quella di Dublino di tanti anni fa!)cosa c'è di meglio che pensare al St. Patrick's Day, tipica festa irlandese che cade il 17 di marzo, per portare un pò di colore a questa giornata grigia ? 

 
E quando siamo tristi cosa c'è di meglio che preparare un dolcino che ci riscalda il cuore e lo spirito? Con la newsletter ricevuta un paio di giorni fa dal sito cut Out + Keep del quale sono abbonata lettrice, ho scovato questi biscottini al cioccolato e menta che devono essere una vera delizia. 
Questa è la ricetta
    
Ingredienti:
450 gr.  di scaglie di  cioccolato semidolce
230 gr. di scaglie di cioccolato bianco
240 gr. di farina
250 gr. di Burro  non salato
240 gr. di zucchero semolato
1 uovo grande (s)
1 tazza di cacao in polvere 
Zucchero a velo
2 gocce di olio di menta piperita o 1/2 cucchiaino di estratto di menta
1 tazza di panna


Preparazione:

1 - Sbattere insieme in una ciotola, il burro ammorbidito e lo zucchero finchè diventino ben cremosi. Per fare prima utilizzare uno sbattitore elettrico a velocità media. 
In a bowl cream butter and sugar until completely smooth. I used an electric mixer on medium speed

2 - Aggiungere le uova una ad una fino a completo assorbimento.
Add your egg! 

3 - In un'altra ciotola, mischiare il cacao e la farina insieme. 
In another bowl, whisk the cocoa powder and flour together

4 - Aggiungere il cacao e la farina alla crema di burro e mischiare bene finchè è tutto ben amalgamato. 
Add the cocoa mix to the butter and flour. Mix them until they are well blended.   

5 - Dividete l'impasto a metà e avvolgete ogni metà separatamente in un involucro di plastica. Appiattire ogni metà come fosse un disco e lasciate a riposare in frigorifero finchè si solidifichi bene. Questo richiederà almeno 1 ora.
Divide the dough in half and wrap each half separately in plastic wrap.
Flatten each half into a disk and chill it in your refrigerator until FIRM. This will take AT LEAST 1 hour.

6 - Riscaldate il forno a 175° e ricoprite la teglia con carta forno. 
 Preheat your oven to 350*F. Line your baking sheets with parchment paper.

7 - Cospargete di zucchero a velo la superficie di lavoro, quindi stendete la pasta con il mattarello ad un altezza di circa 1 cm. 
Sprinkle your confectioners sugar over a clean work surface. Roll out your dough with a rolling pin until it is 1/8 inch thick. 

8 - Utilizzate un tagliapasta rotondo per tagliare i biscotti. Quindi disporli sulla teglia a circa un cm. di distanza uno dall'altro. 
Use a cookie cutter, preferably something round, to cut out your cookies.
Space them on the baking sheets half an inch apart.

9 - Impastare nuovamente tutti i ritagli di pasta fino a finire completamente tutto l'impasto. 
Chill any trimmings you might have again before you try to roll them out. If the dough isn't cool enough it will just melt when you try to roll it and the cookies won't separate when you cut them out

10 - Cuocere i biscotti circa 10 minuti, un quarto d'ora (dipende dal forno) finchè non sentite un buon odore di cioccolato e vedete che sono asciutti in superficie. Trasferite i biscotti su una gratella da pasticceria per farli raffreddare. 
Bake your cookies about 10-13 minutes depending on your oven or until you can smell CHOCOLATE! :D
Transfer the cookies to racks to cooool.
11 - Mentre i biscotti si raffreddano, mettere la panna a bollire in una piccola pentola. Ci vuole solo qualche minuto, quindi non cominciate finchè i biscotti non sono quasi pronti ad uscire dal forno! 
While your cookies cool, bring your cream to a boil in a small saucepan. This only takes a few minutes to do so don't start until your cookies are almost ready to come out of the oven!

12 - Aggiungete le gocce di cioccolato semiamaro alla panna e mischiatele con un cucchiaio di legno finchè siano completamente sciolte.  
Add the semisweet chocolate chips to the cream and stir them in with a wooden spoon or rubber spatula until they are completely melted. 

13 - Aggiungere l' estratto di menta quando pensate sia quasi pronto e fatelo sciogliere. Quando è ben mischiato e sciolto toglietelo dal fuoco e lasciatelo raffreddare (circa 20 minuti)
Add your peppermint oil when you think you're just about done and stir it in.
When it's all nicely melted and mixed, remove from heat and let it cool (about 20 minutes).

14 - Capovolgere tutti i biscotti e versare un cucchiaino da tè di crema sulla superficie. 
Flip over every other cookie and pipe or spoon about one teaspoon onto all of the flipped over cookies.
15 - Ricoprite ogni biscotto con un secondo biscotto come per comporre un sandwich e lasciatelo freddare per 10 minuti così che si possa attaccare! 
Top the newly creamed cookies to make a sandwich and let chill for ten minutes so that they can bond.

16 - Mentre i biscotti si raffreddano, fate sciogliere il cioccolato bianco. Non è necessario aggiungere della panna, ma solo il colorante alimentare. 
While your cookies cool, melt the white chocolate. You don't need to add cream, just food coloring

17 - Quando è completamente sciolto, aiutandovi con un cucchiaino, fate delle strisce di crema verde sul biscotto incrociando le varie righe come per fare diverse croci (vedi l'immagine)  
When it's fully melted, take a spoon and drizzle the colored, melted chocolate over your cookies in a crisscross pattern. 


Se volete la ricetta originale, cliccate qui! 
Spero che la traduzione sia comprensibile ! Buoni biscotti e buona giornata a tutte ! 
Se non lo avete ancora fatto, vi invito a commentare il mio Complifanny blog ! 
http://lamongolfieracreativa.blogspot.it/2013/02/63663-un-numero-da-menzionare.html

Buon proseguimento di giornata, un abbraccio a tutte 



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...