Cerca nel blog

Translate

martedì 21 settembre 2010

Le scuole: Viaggio nel mondo del Punto a Croce: Quinta tappa

Carissimi, 
oggi parliamo di aumenti, che ci consentiranno di cominciare subito un primo ricamo, magari semplice, per poter mettere a frutto tutte le cose che abbiamo visto finora. 

E' questo uno dei passaggi importanti da conoscere quando si ricama a punto a croce. Gli aumenti a fine riga sono semplici da eseguire, basta infatti proseguire nella lavorazione fino al punto indicato dallo schema. Diverso invece, è il modo di affrontare gli aumenti ad inizio riga. Ora vediamo come procedere.  
schema

Lo schema a lato propone una situazione ricorrente di aumenti nel ricamo a punto a croce: la terza riga indicata nello schema rappresenta il punto in cui iniziano gli aumenti.





Per un lavoro perfetto è necessario iniziare la riga con la diagonale di chiusura, che deve essere completata subito con la diagonale di apertura prima di procedere nella lavorazione.






1)Eseguite la diagonale di apertura nel primo punto che corrisponde alla terza riga indicata nello schema. 


2) Girate l'ago con la punta verso l'alto ed eseguite la diagonale di chiusura del primo punto da aumentare. 


3) Passate ora l'ago sotto il punto appena eseguito senza prendere il tessuto sottostante. 





4) Girate l'ago con la punta rivolta verso l'alto, puntatelo nel tessuto ed eseguite la diagonale di apertura. 







5) Eseguite la diagonale di apertura successiva: l'ago ha sempre la punta rivolta verso l'alto.  


6) Girate la punta dell'ago verso il basso ed eseguite l'ultima diagonale di apertura della seconda riga.





7) Eseguite ora la diagonale di chiusura del nuovo aumento: prima riga dello schema


8) Passate l'ago in orizzontale sotto il punto appena eseguito senza prendere il tessuto sottostante 
 

9) Girate ora l'ago con la punta verso il basso, puntatelo nel tessuto ed eseguite la diagonale di apertura. 






10) Proseguite con le diagonali di apertura fino ad aver completato la prima riga dello schema. 

11) Con le diagonali di chiusura completate tutti i punti della prima riga dello schema. 



12) Girate l'ago con la punta verso l'alto ed iniziate la lavorazione della seconda riga dello schema



  
13) Con le diagonali di chiusura completate tutti i punti: l'ago ha la punta rivolta verso l'alto 


14) Girate l'ago con la punta rivolta verso il basso e completate il primo punto : terza riga dello schema 


15) Affrancare il filo passando l'ago in verticale, e sul rovescio del lavoro, sotto due punti. 

Un primo, forse un pò lungo, ma semplice, schema (clicca per aprire il pdf) 

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti sono la cosa più bella di questo blog, perchè mi aiutano a confrontarmi con il mondo esterno per conoscere le vostre opinioni e seguire i vostri consigli ! Lasciate un commento ed io sarò felice di leggerlo e di rispondervi! Se sei anonimo, lascia un nome o una e.mail per poterti rispondere. Fanny

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...