Cerca nel blog

Translate

martedì 28 settembre 2010

Le scuole: Viaggio nel mondo del punto a croce: le diminuzioni

Le diminuzioni sono un altro importante passaggio del ricamo a punto croce. Se la diminuzione è a fine riga, basta  tralasciare gli ultimi punti indicati nelle righe dello schema, mentre se è all'inizio della riga, le spiegazioni che seguono vi indicheranno come  fare.

Lo schema a lato propone una 
situazione di diminuzioni nel 
ricamo a punto croce

 
Per un lavoro perfetto è necessario iniziare dalla riga più lunga e poi passare alla lavorazione delle righe successive, completandole man mano con le diagonali di chiusura. 


Le diminuzioni ad inizio riga: 


 1) Eseguite le diagonali di apertura dei punti della prima riga indicata nello schema

2) Completate con la diagonale di chiusura l'ultimo punto indicato nella prima riga dello schema. 

3) Girate l'ago con la punta verso l'alto e lavorate la diagonale di apertura della seconda riga  


4) Girate l'ago con la punta verso il basso e completate l'ultimo punto con la diagonale di chiusura

5) con l'ago rivolto verso il basso lavorate le diagonali di apertura della terza riga indicata nello schema


 
  6) Con l'ago con la punta verso il basso eseguite la diagonale di chiusura dell'ultimo punto della terza riga.

7) con le diagonali di apertura iniziate la lavorazione della quarta riga dello schema

8) Al secondo quadretto posizionate l'ago con la punta verso il basseo per iniziare il ricamo della quinta riga

9) Con la punta dell'ago verso il basso eseguite la diagonale di apertura del punto della quinta riga 


10) Completate il punto eseguendo la diagonale di chiusura tenendo la punta dell'ago verso l'alto.

11) Proseguite con il ricamo della diagonale di apertura del terzo punto della quarta riga.
 12) Con le diagonali di chiusura completate tutti i punti della quarta riga













13) Completate il ricamo della terza riga con le diagonali di chiusura.

14) Chiudete l'ultimo punto e completate la seconda riga

15) Eseguite poi le diagonali di chiusura della prima riga
16) Affrancate ora il filo passando l'ago sul diritto del lavoro in orizzontale sotto quattro punti
 17) Verificate che sul rovescio del lavoro i punti siamo tutti verticali e regolari, senza nodi, affrancature e passaggi di filo.

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti sono la cosa più bella di questo blog, perchè mi aiutano a confrontarmi con il mondo esterno per conoscere le vostre opinioni e seguire i vostri consigli ! Lasciate un commento ed io sarò felice di leggerlo e di rispondervi! Se sei anonimo, lascia un nome o una e.mail per poterti rispondere. Fanny

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...